Blog

Mercato Immobiliare. I Trend del 2022

Mercato Immobiliare. I Trend del 2022

Mercato Immobiliare. I Trend del 2022

Il settore immobiliare è stato uno dei settori che meglio ha retto la crisi pandemica, mantenendo centrale il suo ruolo sul PIL italiano.

Infatti, secondo i dati, nel 2021 il settore immobiliare vale ben il 21 % del PIL, e nello specifico:

  • il 14.2 % relativo alle attività di compravendita e gestione immobiliare
  • il 4.4 % relativo ad attività di costruzione e ristrutturazione
  • il 2.4 % legato a tutte le attività di sviluppo immobiliare

Questi dati sono in crescita sul 2019, quando il settore occupava il 19 % del PIL (e nel dettaglio l’11.9 % per il primo punto, il 4.2 % per il secondo e il 2.9 % per il terzo).

Degno di nota soprattutto il dato relativo alle attività di compravendita e gestione immobiliare, cresciuto di oltre il 2 %. Infatti, in base ai dati del 3° rapporto 2021 di Nomisma sul mercato immobiliare, il 2021 si è chiuso con oltre 700.000 compravendite concluse su tutto il territorio nazionale.

I dati di mercato ci dicono che il 2022 sarà di forte crescita.  Scopriamo insieme quali saranno i trend di settore!

I trend di mercato nel 2022

Fuga dalle città, ma Milano e Torino restano in testa

Il primo trend evidenziato è il desiderio degli italiani di spostarsi dalle città per scegliere metropoli o zone più periferiche. Insomma, la cosiddetta “mezza via”, in questo senso, sembra non andare più di moda.

Le grandi città più richieste sono Milano e Torino, per le quali è prevista una crescita record. Nelle altre città italiane, invece, si prevede una preferenza verso aree limitrofe.

Milano continuerà a essere la città più richiesta, con un prezzo medio al metro quadro stimato a 5.100 €.
Nel dettaglio, i quartieri di Milano che vedranno una maggiore crescita sono compresi nella zona di NoLo, che in questi ultimi anni ha conosciuto un’intensa gentrificazione. Le aree di Turro, Cimiano e Pasteur avranno un aumento del prezzo al metro quadro pari rispettivamente all’8.4%, al 7.7% e al 7.6%. Forte crescita prevista anche per l’area sud di Milano, con una crescita stimata per i quartieri Corvetto ed Abbiategrasso-Chiesa Rossa, rispettivamente dell’ 8.9% e del 7.6%.

Nuovo modo di vivere gli spazi

Secondo i dati raccolti, la crescita maggiore è prevista per gli immobili di metratura molto ampia. In base alle informazioni fornite dagli intervistati, la ragione risiede nei cambiamenti dovuti alla sempre più crescente diffusione di telelavoro e smart working.

Regge bene la domanda di bilocali, che restano tra i preferiti dagli italiani.

Inoltre, si è registrato un alto interesse verso immobili con balcone e/o terrazzo, ma anche verso immobili limitrofi ad aree verdi o con giardino, anche condominiale.

La sostenibilità ambientale

La sensibilità verso i temi della sostenibilità ambientale, è crescente. Consapevoli dei cambiamenti climatici in corso, gli italiani sono sempre più attenti al risparmio energetico e sempre più interessati ad acquistare immobili energeticamente efficienti.

Le previsioni dei prezzi per il 2022

Per quanto riguarda le previsioni sui prezzi degli immobili nel 2022, le indagini di mercato mostrano che la realtà italiana è molto variegata.

Le città preferite dagli italiani sono Milano e Torino, con una crescita prevista per entrambe le città intorno al 5 %. In crescita, anche se in maniera più contenuta, anche le città di Napoli e Bari, dove si prevede una crescita intorno al 2 %.

Resta stabile la capitale, Roma, con una lieve crescita prevista intorno allo 0,3 %.

La maggior perdita di valore per gli immobili nel 2022 si prevede a Catania, con un calo previsto di circa il 4 %. Seguono le città di Firenze e Palermo (entrambe con un calo di circa il 3 %) e le città di Genova e Venezia (in calo entrambe di circa il 2%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Confrontare

Enter your keyword