Blog

Casa do Gerês – Design e Natura si incontrano

Casa do Gerês – Design e Natura si incontrano

Casa do Gerês – Design e Natura si incontrano

Quando al team di progettazione di Carvalho Araújo, Arquitectura e Design guidato da José Manuel Carvalho Araújo è stato assegnato il brief di progettazione per Casa do Gerês nella valle Caniçada di Vieira do Minho in Portogallo, avevano alcune cose da considerare.

In primo luogo, il ripido pendio della collina dove doveva essere costruito l’edificio aveva una propensione a piccole frane – un fattore che determinò la demolizione di una precedente struttura più piccola nello stesso punto – e in secondo luogo, il loro cliente, José Maria Marques Ferreira, desiderava che il vicino ruscello tortuoso, così come i panorami mozzafiato, venissero sfruttati nel design della nuova casa.

L’edificio è stato finalmente completato nel 2015 secondo queste precise specifiche. Il risultato? Una casa perfettamente integrata nell’ambiente circostante.

Concept Minimal dalle linee semplici

Linee semplici, un senso della struttura pulito e snello e materiali di base contribuiscono a rendere Casa do Gerês sia una parte intrinseca della terra che un punto di riferimento mozzafiato che si distingue.

Il ripido pendio della collina, che avrebbe potuto essere un ostacolo, è stato ingegnosamente trasformato in un vantaggio: la struttura è stata incastonata nella collina con due blocchi di cemento e legno perfettamente aderenti.

L’ingresso della casa stessa si trova al suo livello superiore. Accanto ad esso, il ruscello è stato inglobato nel paesaggio rigoglioso ma allo stesso tempo selvaggio sotto forma di un “sentiero” di cemento che guida il torrente lungo il pendio verso il piccolo “lago” situato sotto l’abitazione.

L’ampia terrazza in cemento abbraccia la vista ed è il preludio perfetto per l’interno della casa. Una volta all’interno, l’esterno della struttura si riflette nei muri e nei pavimenti monolitici in cemento colato e nelle pannellature in legno che fanno la loro comparsa rivestendo i soffitti.

Le immense vetrate avvolgenti assicurano che l’esterno sia accolto e che l’ampia luce solare sia un elemento di arredo caratteristico. Il resto è altrettanto minimalista, con lettini in pelle, semplici tavoli in legno e illuminazione ad incasso, che mettono in risalto ma mai invadendo lo spazio aperto del flusso delle stanze.

Gli accessori essenziali per il bagno e la cucina in cemento bianco completano perfettamente la stessa estetica. Al piano superiore, le stanze private sono mantenute altrettanto minimal con un rivestimento in legno che circonda una delle camere da letto, mentre in un’altra stanza è necessario solo un piccolo pannello sopra l’enorme letto per aggiungere un tocco di calore morbido e accogliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Confrontare

Enter your keyword