Blog

Bonus Zanzariere. Come funziona

Bonus Zanzariere. Come funziona

Bonus Zanzariere. Come funziona

Sta arrivando l’estate, con la sua bellezza ed i suoi colori ma, purtroppo, con essa arrivano anche le zanzare. Ma niente paura! Tra le agevolazioni fiscali previste per il 2022, c’è anche il Bonus Zanzariere!

Con il Bonus Zanzariere è possibile usufruire della detrazione fiscale del 50% sulle spese per l’acquisto ed il montaggio di zanzariere, per un tetto massimo di 60.000 €. La detrazione è usufruibile in dieci rate annuali di pari importo. In alternativa è possibile richiedere la cessione del credito d’imposta o lo sconto in fattura.

Vediamo insieme quali zanzariere sono acquistabili con il bonus, quali sono i requisiti necessari a richiedere il bonus e qual è l’iter per fare domanda.

Quali zanzariere si possono acquistare con il Bonus

Occorre fare molta attenzione durante la scelta delle zanzariere, perchè non tutte sono detraibili. Infatti, per essere detraibili, le  zanzariere devono:

  • possedere il marchio CE ed essere quindi conformi alle normative vigenti
  • avere una capacità di schermatura certificata Gtot pari e non superiore a 0,35
  • proteggere porte o finestre
  • essere fisse

Quali spese sono coperte dal Bonus

Il Bonus Zanzariere copre tutta una serie di costi relativi all’acquisto e all’installazione di questi dispositivi. Vediamo ora insieme nel dettaglio quali costi sono coperti dal bonus:

  • prodotto (la zanzariera, o le zanzariere, in sè)
  • mandopera per l’installazione e per la posa
  • smaltimento delle vecchie zanzariere (ove ve ne siano)
  • oneri ed imposte

Come fare domanda

Per ottenere il Bonus occorre fare domanda all’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) entro 90 giorni dai lavori, compilando l’apposito modulo online con i dettagli richiesti.

Ovviamente tutte le spese sostenute dovranno essere avvenute mediante sistemi di pagamento tracciabile, come bonifici bancari o postali, nei quali andrà specificata con cura la causale, il numero e la data della fattura, nonché la P.IVA del fornitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Confrontare

Enter your keyword