Blog

Arredare casa con le piante

Arredare casa con le piante

Arredare casa con le piante

Arredare casa con le piante? Un’idea sicuramente azzeccata! Infatti le piante migliorano la qualità dell’aria e hanno un’influenza positiva sul nostro benessere psicofisico.

Esistono piante per tutti i gusti e tutte le necessità: piante stagionali o sempreverdi, piante amanti del sole o che necessitano invece di poca luce…

Vediamo insieme qualche consiglio per scegliere le piante più adatte e disporle al meglio stanza per stanza!

davanzale di cucina in legno con piante grasse

Arredare con le piante. Idee per ogni stanza

Piante da Ingresso

L’ingresso è il luogo che ci accoglie quando torniamo a casa e per questo è importante dargli un’aspetto curato ma anche minimal, semplice. Inoltre, solitamente, è uno degli spazi della casa dove arriva meno luce. Per queste ragioni, un’ottima scelta per l’ingresso è data dalla Zamioculcas, una pianta bellissima dal bisogno minimo di luce (non deve stare sotto i raggi diretti!) e di cure (ha bisogno di essere posizionata lontano dai caloriferi in zona umida, e di essere innaffiata, indicativamente, una volta a settimana da Aprile a Settembre e ogni 15 giorni da Ottobre a Marzo).

 

Piante da salotto

Per il salotto le parole chiave sono ordine e armonia. Se l’ambiente è abbastanza ampio e arioso, sono indicate piante di grandi dimensioni, posizionate in maniera simmetrica rispetto agli altri elementi di arredo.

Una pianta perfetta per questa stanza è l’Alocasia Zebrina, una pianta stupenda che si sposa bene specialmente con uno stile moderno e minimal. Questa pianta, che proviene dal sudest asiatico, si chiama così poiché ha delle striature di colore giallo e nero sui propri fusti. Questa pianta richiede almeno 5 ore al giorno di esposizione diretta alla luce del sole e nebulizzazione frequente (il terriccio deve essere sempre umido).

 

Piante per decorare la camera da letto

Per la camera da letto, è indicato scegliere piante che favoriscano un buon riposo, come aloe vera, lavanda o gelsomino. Mentre aloe vera e lavanda non hanno bisogno di molta acqua (e anzi temono i ristagni), il gelsomino richiede di essere innaffiato più volte alla settimana. Tutte e tre necessitano di una moderata dose di luce solare, preferibilmente non diretta.

Un’altra ottima scelta per la camera da letto è l’Areca, che oltre a purificare l’ambiente ed eliminare l’umidità, influisce anche sul benessere fisico e favorisce il sonno ristoratore.

N.B. Anche nella cameretta dei bambini, dopo i 5 anni, sono consigliate piante, magari facili da gestire per insegnare loro a prendersi cura di un vegetale.

 

Piante per la cucina…O magari un bell’orto!

Per la cucina, vi suggeriamo piante aromatiche come rosmarino, timo, prezzemolo, salvia, basilico, erba cipollina o menta.

Una scelta ottima è anche data dalla felce di Boston, una pianta anti inquinamento, grazie alla sua capacità di assorbire gli inquinanti. La Felce di Boston si è rivelata efficace per assorbire l’inquinamento da formaldeide, sostanza altamente cancerogena con cui abbiamo a che fare quotidianamente e che è tra le principali cause di asma, allergie, tosse e cancro.

 

Piante per il bagno

Per il bagno, sono molto indicate le felci. Infatti il bagno è solitamente umido e poco luminoso: un ambiente perfetto per queste piante. Molto adatte all’umidità, ma con un bisogno maggiore di luce, anche le orchidee sono perfette per dare un tocco  a questa stanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Confrontare

Enter your keyword